Lo studio affronta i temi della città, i suoi territori molteplici, le architetture che li compongono, le tecnologie atte al loro divenire costruzione, esplorati nella loro dualità di contenuto funzionale-prestazionale e di sintesi morfologico-compositiva. L’affiancamento dell’attività teorica alla pratica progettuale persegue l’individuazione di uno scenario culturale di riferimento, attraverso un’attività professionale e di ricerca intesa come luogo di verifica e indagine ulteriore del fenomeno architettonico e costruttivo, filtrato da una lettura multiscalare e interdisciplinare del mestiere di architetto, diviso tra cultura umanistica e cultura scientifica. L’attività professionale è declinata nell’ambito della progettazione applicata alla scala urbanistica, architettonica e del manufatto edilizio lungo il suo intero ciclo di vita. Paesaggio, sviluppo sostenibile e innovazione tecnologica rappresentano i principali elementi di confronto del metodo progettuale, applicato alla complessità di luoghi, spazi e fenomeni contemporanei.